Alcuni degli ebook che abbiamo prodotto:

Servizio di conversione e creazione ebook per editori ed autori.
Conversione da Word, inDesign, XPress, pdf, odt... in ePub e mobi

Per informazioni scrivere a: info@guidaebook.com


Home » Notizie

Arrivano i nuovi prezzi

1 aprile 2010 0 commenti

Macmillan, Simon & Schuster, Hachette, Penguin e HarperCollins, le 5 case editrici americane che hanno imposto il regime dei prezzi ideato da Apple anche ad Amazon, Sony ed a tutte le altre librerie online, hanno posto il primo d’Aprile come giorno d’inizio del nuovo listino.
Come conseguenza i consumatori americani oggi vedranno salire i prezzi di molti eBook dal vecchio $9.99 ai nuovi $12.99 e $14.99.

Kobobooks

Kobobooks

Nel frattempo alcuni distributori e rivenditori di eBook, come KoboBooks, Fictionwise e OverDrive, si trovano in difficoltà nel gestire gli eBook di queste 5 case editrici, tanto che hanno avvertito i clienti che alcuni titoli potrebbero scomparire per qualche giorno perché il loro prezzo non è ancora stato determinato.
Con questo nuovo schema dei prezzi voluto da Apple, sono gli editori che decidono il prezzo. E fin qui sarebbe tutto semplice. Solo che gli editori sono vincolati da un contratto con Apple ad applicare dei prezzi secondo un determinato schema dettato da Apple stessa (vedi il nostro post Svelato il regime dei prezzi per l’iPad).
Non solo, il contratto con Apple vincola gli editori a concedere ad Apple il prezzo più favorevole. Quindi tutti gli altri rivenditori sono obbligati ad interrompere immediatamente tutti i programmi sconto, abbonamenti, club del libro e simili che avevano in corso.

In questi ultimi anni erano nati in USA molti piccoli rivenditori online di eBook, i quali spesso, per fidelizzare i clienti, proponevano degli sconti sugli eBook nel caso di acquisti ripetuti. Ad esempio, ad ogni acquisto si accumulavano dei punti che si potevano tramutare nello sconto per l’acquisto di altri eBook. Il nuovo modello di contratto vieta gli sconti, mettendo in difficoltà i piccoli distributori che non possono più utilizzare i piani fedeltà ed i clienti non possono più val valere i punti acquisiti, almeno sui libri di queste 5 case editrici.
Inoltre, poiché gli eBook devono costare dovunque lo stesso, i piccoli distributori online si trovano in netto svantaggio rispetto ai grandi distributori come Amazon, Sony e Barnes & Noble. La struttura piccola, pochi dipendenti, sede modesta, nessuna pubblicità, consentiva di fare prezzi vantaggiosi e programmi fedeltà che attraevano clienti e che consentivano alle librerie online indipendenti di non rimanere schiacciate.

Scritto da Luigi |

Scrivi il tuo commento

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

|