Alcuni degli ebook che abbiamo prodotto:

Servizio di conversione e creazione ebook per editori ed autori.
Conversione da Word, inDesign, XPress, pdf, odt... in ePub e mobi

Per informazioni scrivere a: info@guidaebook.com


Home » Preparazione del testo per un ePub

Preparazione del testo per un ePub

Il contenuto di un ePub deve essere preparato in file con sintassi XHTML 1.1, cioè XHTML senza form, server-side image map, eventi e scripting, e con qualche limitazione in alcune tag (ad esempio alla tag “a” non è possibile inserire l’attributo “name”).
Ancora non esistono editor specifici in grado di produrre file per ePub, né visuali né in linea di comando. Le case editrici che usano Adobe “inDesign” per produrre impaginati di libri per la stampa e/o PDF, possono usare la funzione di esportazione per ePub e creare un ePub da un impaginato. Tuttavia la gran parte degli impaginati realizzati per un libro a stampa, soprattutto se usano immagini, non sono adatti ad essere esportati in ePub senza pesanti e sostanziali modifiche.
Dal punto di vista grafico e dell’impaginazione, l’ePub è un enorme passo indietro rispetto alla stampa tradizionale, è un po’ come tornare al vecchio manoscritto battuto a macchina da scrivere.
Il testo dell’ePub, infatti, è generalmente allineato sempre a destra, ed anche quando si forza una giustificazione piena, non esiste la possibilità di spezzare dinamicamente le parole e quindi si creano spesso “buchi” fra una parola e l’altra per ottenere la giustificazione anche a sinistra. Inoltre il testo dell’ePub non può scorrere intorno alle immagini e queste devono sempre interrompere il flusso del testo. Non sono possibili nemmeno i capilettera, né usare font che non siano quelle standard (a meno di non appesantire il file e rischiare incompatibilità con qualche reader).

Oltre Adobe “inDesign”, che comunque produce un codice molto farraginoso e quasi impossibile da modificare successivamente a mano, si può utilizzare Adobe “Dreamweaver”, alcuni editor XML come “EditiX Lite Version”, ma sempre tenendo presente che sia in un caso che nell’altro probabilmente sarà necessario correggere a mano il codice e fare molta attenzione ai tag usati.
“Dreamweaver” non ha un editor XHTML specifico. Si può realizzare il file visivamente in HTML e poi effettuare la “pulitura” in XHTML automatica da menu, e successivamente esaminare il codice per verificare che sia aderente alle richieste per l’ePub.

Il testo originale può anche provenire da un word processore come Microsoft “Word” o da OpenOffice “Writer”, ma prima di usarlo è necessario ripulirlo da tutta la formattazione superflua. Meglio selezionare tutto il testo ed applicare lo stile normale (o standard), avendo settato lo stile di carattere standard con zero rientro, zero spazio prima, zero spazio dopo, interlinea singola.
Nel testo non va usata nessuna spaziatura ottenuta con spazi o tabulazioni. Le immagini devono essere sempre ancorate e inserite fra un paragrafo e l’altro, nessuna immagine flottante o contornata da testo.
Capitoli, paragrafi e sottoparagrafi devono usare gli stili “Titolo1″, “Titolo 2″, “Titolo 3″… fino a “Titolo 6″, in modo che siano convertiti in tag “h1″, “h2″, “h3″… fino a “h6″. Non possono essere usati altri stili di paragrafo, così come eventuali elementi di testata o piè di pagina.
La numerazione delle pagine è ovviamente inutile ed anche quella rilevata sarà inattendibile, perché ogni reader o software di lettura dell’ePub modificherà la suddivisione in pagine, anche in relazione al carattere ed alla dimensione usata per visualizzare l’eBook. Non ha senso, quindi, neppure la generazione di un sommario o di un elenco di termini automatico, con link interni.
Le “virgolette intelligenti”, sia singole che doppie, devono essere convertite in virgolette “stupide”, ed elementi che “Word” inserisce automaticamente come il carattere che fa tre puntini in un carattere unico, od che fa due trattini in un tratto unico, devono essere riportati alla versione originale. Eventuali link devono essere tolti.

Queste avvertenze riguardano anche la preparazione del testo in Adobe “inDesign” o con qualsiasi altro strumento.
Se abbiamo il testo in un file di “QuarkXPress”, “PageMaker” o di Adobe “Acrobat” è necessario esportare il testo in “Word” o in formato “RTF” e poi elaborarlo secondo le indicazioni date.
L’ideale, anzi, sarebbe quello di scrivere od esportare il testo in semplice  formato “TXT” e poi importarlo in Adobe “Dreamweaver” o nell’editor che vogliamo usare per realizzare i file XHTML. Scrivendo in un editor di testo come il banale “Blocco note”, o anche con il più elaborato (ma gratuito) “NotePad++”, si evitano le aggiunte di formattazione inutile (se non nociva) e la correzione automatica con caratteri o simboli speciali.
“NotePad++” può anche essere usato come ottimo editor per la preparazione dei file XHTML, attivando la visualizzazione in linguaggio XML.

Scrivere per un ePub

Scrivendo un testo per la pubblicazione in ePub, o comunque se l’ePub sarà uno dei formati in cui il testo verrà pubblicato, bisogna tenere presente le caratteristiche dell’ePub, soprattutto il fatto che:

  • le pagine non sono determinate (non è possibile scrivere “alla pagina successiva” o “come si è visto alla pagina precedente” o “a pagina 45″)
  • le illustrazioni interrompono il testo (non scrivere “come si può vedere qui a fianco”
  • non si possono usare espedienti o abbellimenti grafici come capilettera, spaziature, fili, riquadri, contorni…
  • chi preparerà tecnicamente l’eBook in ePub dovrà riuscire a realizzare una struttura a blocchi che, se il libro è suddiviso in capitoli, si ripetono nei diversi capitoli
  • non si possono usare sommari autogenerati o indice dei termini autogenerati, ma devono essere realizzati a parte in modo esplicito
  • non si possono usare link interni autogenerati, ma vanno realizzati a posteriori
  • non si possono inserire link ad altre destinazioni (esempio a indirizzi Web o a documenti esterni all’ePub)
  • non si possono usare font diverse, di fantasia, artistiche o con effetti particolari

E’ quindi meglio scrivere con un flusso di testo il più semplice possibile, che possa conservare la sua leggibilità e possa rifluire con qualsiasi carattere, dimensione di carattere e dimensione di pagina e le cui parti presentino strutture simili se non uguali.
Se si usa un programma di scrittura, come è normale, occorre tenere presente le necessità tecniche esposte sopra, cioè:

  • usare lo stile normale (o standard), avendo settato lo stile di carattere standard, zero spazio prima, zero spazio dopo, interlinea singola; può essere usato il rientro di paragrafo, per migliorare la lettura durante la scrittura, ma questo verrà poi azzerato e dovrà essere reinserito con il foglio stile
  • non va creata nessuna spaziatura o rientro usando spazi o tabulazioni
  • non spaziare testo o paragrafi con ritorni a capo ripetuti
  • non usare elementi come box di testo, form o moduli, tabelle
  • non usare note automatiche a piè di pagina, le note dovranno essere numerate manualmente e raccolte alla fine del capitolo o del libro
  • le immagini devono essere sempre ancorate e inserite fra un paragrafo e l’altro, nessuna immagine flottante o contornata da testo
  • capitoli, paragrafi e sottoparagrafi devono usare gli stili “Titolo1″, “Titolo 2″, “Titolo 3″… fino a “Titolo 6″.
  • non possono essere usati stili di paragrafo o di carattere “estrosi”
  • verranno ignorati i testi inseriti in testata e piè di pagina
  • disattivare la correzione automatica, che sostituisce le virgolette normali con quelle “intelligenti” o caratteri speciali (come i tre puntini).

Leggi:



Vuoi pubblicare un libro in eBook e venderlo online?
Sei un autore od un editore che vuole pubblicare uno o più eBook e vendere su Amazon o su qualche altra libreria online? Vuoi farli leggere sul Kindle o sugli altri reader? Non sai come fare tecnicamente?
Se sei un editore abbiamo un servizio di pubblicazione di eBook in outsourcing per te.
Se sei un autore ti proponiamo una offerta speciale: per soli €50.00 (più iva) trasformiamo il tuo libro in un eBook nel formato di tua scelta (Kindle, ePub) in modo professionale e pronto per essere utilizzato.
Leggi la nostra proposta per gli editori e per gli autori o .


Scrivi il tuo commento

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

|